Whatsapp, Wechat e Line sono social network?

Whatsapp,Wechat e Line sono app di messaggistica istantanea ma il loro utilizzo è sempre più simile a quello dei social network

Advertisements

app

Stamattina ho trovato alcuni fogli ingialliti nel mio cassetto. Avevo dimenticato cosa fossero e li ho aperti con curiosità. Un lampo nella mia memoria. Erano i fogli della mia infanzia sui quali appuntavo gli sms più belli.

Quanti ricordi mi evoca la parola sms. Notti intere ad aspettare che quel maledetto cellulare vibrasse o suonasse. Quell’ immenso desiderio di leggere il suo nome immaginando l’ espressione del suo viso. Cari sms mi mancate!!!.

Oggi il modo di comunicare è cambiato sono nate le app di messaggistica istantanea. Whatsapp, Wechat e Line sono le più famose, ma ce ne sono a migliaia basta navigare un po’ sullo smartphone per trovarle.

Queste applicazioni sono ormai cosi diffuse ed utilizzate che molti manager iniziano ad inserirle nelle strategie di social media marketing.

Ma per voi queste app hanno le caratteristiche dei social network? Per me SI perché attraverso di esse si possono creare piccole comunità(gruppi n.d.r.)caratterizzate da relazioni solide e fiduciarie adatte per strategie di marketing personalizzato.

Le tre app più utilizzate al mondo(Snapchat è stata esclusa perché ancora non ha le caratteristiche del social) non sono identiche tra loro ma si differenziano l’ una dall’ altra. Per questo è opportuno scoprirne i punti di forza e di debolezza di ognuna di essa.

#Whatsapp.

 

È la regina indiscussa delle app di messaggistica istantanea. Il successo per me è legato principalmente a due fattori.

Il primo è quello del design molto semplice e lineare che consente anche alle persone meno esperte di utilizzare nei migliori dei modi l’ applicazione.

Il secondo fattore è la visualizzazione dell’ ultimo accesso. La curiosità porta a “sbirciare” i profili più interessanti e vedere il loro ultimo accesso. Ma per chi non lo sapesse questa funzione può essere disabilitata. È sufficiente andare su impostazioni, cliccare account e poi privacy e alla voce ultimo accesso spuntare nessuno.

I contatti dell’ applicazione saranno solo quelli registrati nella rubrica e questo può essere un vantaggio per le piccole e piccolissime imprese che voglio avviare una strategia di marketing personalizzato.

È sufficiente creare un gruppo con i numeri delle persone che hanno aderito all’ iniziativa per proporre agli stessi gruppi offerte esclusive da usufruire nei punti vendita aderenti all’ iniziativa.

Esempio: ho un piccolo ristorante e tra i miei clienti fedeli ci sono alcune comitive di amici. Creo mediante Whatsapp dei gruppi ai quali proporrò periodicamente piccole agevolazioni(sconti sul menu)o offerte last minute. È un’ idea carina per avvicinarsi ai propri clienti.

Il punto debole di Whatsapp è sicuramente l’ assenza di account ufficiali per le aziende, ma sicuramente Mark ci sta lavorando.

#Wechat.

È la versione cinese di Whatsapp e anche essa può essere scaricata e utilizzata in modo gratuito.

Per il sottoscritto è l’ app più interessante sotto il profilo comunicativo perché ha diverse funzioni che la contraddistinguono dalle altre applicazioni.

Infatti Wechat consente di conoscere altre persone senza cedere il proprio numero(non sono funzioni da social network?).

Ma come si fa a conoscere nuova gente senza fornire il proprio numero? In tre modi.

1) Persone vicine. Ti consente mediante geolocalizzazione di individuare tutte quelle persone a te vicine che stanno utilizzando la stessa funzione. È sufficiente mandare un messaggio di saluto per iniziare la conversazione e se l’ altro accettasse il messaggio entrerebbe di diritto nella tua lista contatti.

2)Agita. È una funzione che ti “obbliga” ad agitare il cellulare. Il movimento innesca un sistema di ricerca che andrà a individuare quella singola persona che in quel preciso istante sta utilizzando la funzione agita.(Anche di altri continenti)

3)Bottiglia alla deriva. Consente di lanciare virtualmente un messaggio in bottiglia che se fosse pescato da qualcun altro potrebbe generare una nuova conoscenza virtuale.

Tutte e tre le funzioni sono inserite nella sezione scopri dove è presente anche la funzione momenti. Questa funzione consente di condividere con i tuoi amici foto,post e pensieri e gli stessi contenuti potranno essere apprezzati con mi piace ed eventuali commenti.

Il punto debole è quello inerente alla privacy, ma il tasto blocca risolve parzialmente i problemi di eventuali molestie da parte degli utenti indesiderati.

Nel campo dei social media, le imprese possono creare e gestire canali ufficiali dove saranno pubblicate notizie,video o immagini inerenti alla propria attività(il programma the voice ha un canale ufficiale su Wechat). Per questo l’ app potrebbe essere un utile strumento di marketing per le imprese di media dimensione.

Esempio: ho un negozio di abbigliamento abbastanza noto sul territorio provinciale. Creo un canale ufficiale e mediante il codice QR potrò farmi rintracciare dai miei stessi clienti. Cosa propongo con l’ account ufficiale?Immagini e video delle nuove collezioni.

#Line.

Molti giudicano Line la migliore app del momento, ma io non ci trovo nulla di interessante a parte le video-chiamate che funzionano egregiamente con la w-fi.

Le funzioni sono molto simili a quelle di Whatsapp, ma Line offre un numero maggiore di sticker(alcuni a pagamento)e giochi da scaricare.

Il punto di forza è legato all’ advertising. Infatti molti personaggi famosi ed imprese(ad esempio il mitico Barcellona)hanno un account ufficiale dove periodicamente condividono video, foto, notizie e anteprime della propria attività. Ogni utente può decidere liberamente di seguire l’ account per essere sempre aggiornato sulle novità del momento.

È una strategia di marketing personalizzato molto efficace perché consente di raggiungere i propri seguaci attraverso lo smartphone.

Line non presenta punti di debolezza, ma il design andrebbe rivisto.

Nell’ ambito imprenditoriale italiano, Line è adoperato solo da personaggi famosi(Baz di Colorado) o da imprese del settore radiofonico(Radio Italia).

Per me rappresenta un’ ottima opportunità per le grandi imprese che vogliono investire risorse economiche in questa nuova frontiera dell’ advertising personalizzato.

In conclusione le app di messaggistica istantanea possono essere utili strumenti di marketing per piccole e piccolissime imprese(Whatsapp), per aziende di medie dimensioni(Wechat)e per tutte quelle attività di grande dimensione(Line).

In Italia queste applicazioni però sono poco utilizzate nelle strategie di social media marketing, ma è giunto il momento di investire in questa nuova forma di marketing dal potenziale comunicativo molto elevato.

E tu cosa ne pensi delle app di messaggistica istantanea?Sono utili per le strategie di social media marketing?Aspetto la vostra opinione.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...