Aggiornamento 2.0 sulla Cookie Law: Alcune novità per tutti i siti e un po’ di chiarezza(forse) su WordPress.com

Sul web c’è ancora tanta confusione in merito alla legge dei cookie ma un po’ di chiarezza sembra placare l’ira dei blogger.

Annunci

disegno

L’ articolo che doveva essere pubblicato oggi è stato anticipato ad ieri perché ho deciso di aggiornare tutti coloro che, terrorizzati dalla Cookie Law, mi hanno chiesto aiuto in queste ultime 24 ore.

Per chi non sapesse cosa fosse la Cookie Law, consiglio di leggere il mio articolo(leggi qui) mentre chi è già informato può continuare la lettura di questo “piccolo” aggiornamento.

Innanzitutto questa stamattina ho deciso di scrivere un email al Garante della Privacy per alcune delucidazioni sulla legge e sulla piattaforma WordPress.com in modo tale da aggiornare tutti quegli utenti che hanno creduto nel mio lavoro.

Per correttezza allego il testo dell’ email.

Salve sono il dottor Cerrone Angelo e in qualità di blogger scrivo alla cortese attenzione del Garante per alcuni chiarimenti sulla normativa del 4 maggio 2014 in materia di cookie. 
Il testo normativo è ben chiaro, ma c’ è una piccola lacuna legislativa in quanto alcune piattaforme di blogging tra cui wordpress.com sono gestite direttamente da società in questo caso Automattic. Poichè queste piattaforme non consentono di inserire banner e quant’ altro volevo chiedere se la responsabilità ricade su Automattic o sugli utenti che sono dei semplici utilizzatori della piattaforma. 
Attendo notizie per tranquillizzare i numerosi utenti che utilizzano WordPress.com 
In fede e con cordialità 
Angelo Cerrone. 

Per la prima volta nella vita ho usufruito del titolo di Dottore conquistato con merito all’ Università di Salerno, ma purtroppo come consuetudine italiana non ho ancora ricevuto risposta nonostante avessi inserito nell’ oggetto il carattere dell’ urgenza.

Ma io non demordo e quindi con santa pazienza ho letto il testo normativo presente sul sito e ho effettuato una serie di visite in alcuni gruppi di Facebook(Fatti di Cookie su tutti).

Ecco i nuovi aggiornamenti:

  1. I 150 euro da versare al Garante ricadono solo ed esclusivamente su chi utilizza cookie di profilazione.

  2. La settimana prossima verranno pubblicate delle delucidazioni sul sito del Garante.

  3. Lo scorrimento della pagina sarà considerato accettazione.

  4. Google Analitycs deve essere anonimizzato.

Queste sono le novità che riguardano tutti i siti in generale mentre la lettura del testo sul sito del Garante ha rafforzato la mia tesi sulle responsabilità di Automattic.

Infatti al punto 4.2, la normativa recita:

L’informativa estesa deve contenere tutti gli elementi previsti dall’art. 13 del Codice, descrivere in maniera specifica e analitica le caratteristiche e le finalità dei cookie installati dal sito e consentire all’utente di selezionare/deselezionare i singoli cookie. Deve essere raggiungibile mediante un link inserito nell’informativa breve, come pure attraverso un riferimento su ogni pagina del sito, collocato in calce alla medesima.

All’interno di tale informativa, deve essere inserito anche il link aggiornato alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti con le quali l’editore ha stipulato accordi per l’installazione di cookie tramite il proprio sito. Qualora l’editore abbia contatti indiretti con le terze parti, dovrà linkare i siti dei soggetti che fanno da intermediari tra lui e le stesse terze parti. Non si esclude l’eventualità che tali collegamenti con le terze parti siano raccolti all’interno di un unico sito web gestito da un soggetto diverso dall’editore, come nel caso dei concessionari.

Al fine di mantenere distinta la responsabilità degli editori da quella delle terze parti in relazione all’informativa resa e al consenso acquisito per i cookie di queste ultime tramite il proprio sito, si ritiene necessario che gli editori stessi acquisiscano, già in fase contrattuale, i suindicati link dalle terze parti (con ciò intendendosi anche gli stessi concessionari).

Nel medesimo spazio dell’informativa estesa deve essere richiamata la possibilità per l’utente (alla quale fa riferimento anche l’art. 122, comma 2, del Codice) di manifestare le proprie opzioni in merito all’uso dei cookie da parte del sito anche attraverso le impostazioni del browser, indicando almeno la procedura da eseguire per configurare tali impostazioni. Qualora, poi, le tecnologie utilizzate dal sito siano compatibili con la versione del browser utilizzata dall’utente, l’editore potrà predisporre un collegamento diretto con la sezione del browser dedicata alle impostazioni stesse.”

L’ italiano è una scienza esatta che richiede una semplice interpretazione oggettiva e solo successivamente soggettiva. In base a ciò che c’ è scritto coloro che utilizzano WordPress.com sono la parte debole del rapporto in quanto non sono a conoscenza degli accordi che sono stati stipulati tra concessionari, in questo caso Automattic e le terze parti ovvero le famose social icon che per alcuni sapientoni sono cookie di profilazione(cambiate mestiere).

Tutto ciò l’ avevo già anticipato nel mio articolo sulla Cookie Law, piccola bella soddisfazione per chi ha dato una tesi magistrale in diritto della comunicazione pubblicitaria, ma ho voluto sottolineare di nuovo questo concetto, non tanto per tranquillizzare chi mi segue ma per “punzecchiare” tutti quei blogger o giornalisti che alimentano la cultura del terrore solo per generare traffico sul proprio sito.

Ma ognuno utilizza la propria strategia, in fondo come ho sottolineato ieri,ci sono blogger e blogger…e poi ci sono gli spocchiosi.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Autore dell' ebook: "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

71 thoughts on “Aggiornamento 2.0 sulla Cookie Law: Alcune novità per tutti i siti e un po’ di chiarezza(forse) su WordPress.com”

      1. Dopo il post di oggi ho appena ricevuto la seguente risposta:

        The following is from our legal team:

        We’re aware of the recent EU privacy directive and the related UK Cookie Law. As of now, the relevant authorities haven’t issued concrete guidance on the actions that are necessary to comply with the law. We’ll be watching as the situation develops and may make changes to our services in the future, if required.

        For now – since sites hosted at WordPress.com do make use of cookies, you may like to flag this fact for visitors to your site. One way to do this is to add a text widget to your side bar and include a link to our privacy policy (which contains information on the cookies that we use). You might also inform your visitors that they can refuse all cookies by changing the settings of their browsers.

        Our Privacy Policy can be found here:

        http://automattic.com/privacy/

        Instructions for adding a text widget to your site can be found here:

        http://en.support.wordpress.com/widgets/text-widget/

        Liked by 2 people

    1. Per ora si perchè finalmente Automattic si è decisa. Widget testuale che rimandi alla loro privacy police. Poi in futuro ci potrebbero essere delle novità ma una cosa è certa. Sono loro i responsabili dei cookie e non i singoli utenti.

      Mi piace

      1. Se vai nella sezione widget troverai quello testuale lo inserisci nel blog e ci scrivi un breve testo con rimando al link della Privacy Police di Automattic. Puoi seguire ciò che ho fatto io.

        Mi piace

  1. Scusa Angelo io che non ho mai utilizzato widget ( non ho mai capito cosa fossero), e non ho mai utilizzato il mio blog nel modo in cui lo utilizzate tutti voi super esperti di informatica, cosa debbo fare? Scusa la mia figuraccia ma sono in materia molto inesperta. Grazie per la tua disponibilità. ( per me è arabo ciò di cui parlate) Isabella

    Mi piace

    1. Dovresti utilizzare un widget testuale a lato del blog in cui dichiari l’ uso dei Cookie come ho fatto io. Unico appunto sono i video di Youtube che utilizzi sul tuo blog.Ti consiglio di evitarli per varie ragioni. In primis alcuni video sono tutelati dal diritto d’autore, in secondo luogo Youtube utilizza cookie di profilazione e la normativa è molto più severa per queste tipologie di Cookie.

      Liked by 1 persona

      1. Intanto grazie per la tua disponibilità. In secondo luogo vuol dire che tutto ciò che ho fatto finora è stato un errore continuo. visto che ne ho utilizzati tanti.Pensavo fossero di pubblico dominio. Ecco quindi che per la mia incompetenza vado incontro a dei guai grossi? Mio marito mi ammazzerà accidenti. Come devo fare? C’è per caso un rimedio? Grazie ancora angelo. Isabella

        Liked by 1 persona

      2. A proposito , tu parli di utilizzare un widget testuale al lato del blog. Di cosa parli gentilmente? Come posso riconoscerlo? Ahimè mi rendo conto che non so nulla di come funzioni un blog ( il mio me lo ha aperto la mia casa editrice sigh ) un abbraccio. Isabella

        Mi piace

      3. In tal caso si rimanda al sito di Youtube e quindi dovresti specificare nella Privacy Police che il rimando comporterebbe una modifica dei cookie in base alle normative di Youtube.

        Mi piace

    1. Per i form di iscrizione devi attenerti alla legge 196/2003 quindi i dati non devono essere utilizzati per fini pubblicitari senza il consenso dell’ utente. Quindi puoi richiedere nome cognome ed email ed eventualmente cellulare ma non puoi spingerti oltre. Comunque devi indicarlo sotto il form di iscrizione. Per quanto riguarda i sondaggi se utilizzi quelli presenti su WordPress.com le norme della Privacy Police sono quelle di Automattic.

      Mi piace

  2. Buongiorno Angelo, dopo tanto leggere finalmente un po’ di chiarezza. Due domande, se posso : 1) i video di youtube già inseriti, conviene rimuoverli oppure lasciarli visto che sono antecedenti all’entrata in vigore della legge? 2) la barra follow button è da ritenersi ok oppure bisogna specificare qualcosa? Ti ringrazio anticipatamente. Ciao e complimenti per l’ottimo blog 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Per quanto riguarda il follow button rientra di diritto nei cookie gestiti da Automattic perché come ben sai è un widget che viene messo a disposizione da wordpress. Però ti consiglio di elencarlo nella Privacy police del tuo sito in modo tale da stare tranquillo e di specificare quali dati sono di tuo possesso. Per quanto riguarda youtube, il caso è più spinoso, in quanto come ho già specificato in alcuni commenti alcuni video sono tutelati anche dal diritto d’ autore nonché da cookie di profilazione. Quindi per prima cosa evita di inserirli nei prossimi articoli mentre per quelli precedenti potresti optare per due soluzioni:
      Rimuoverli e tutelarti definitivamente
      Inserire un link di rimando al video e specificare nella Privacy Police che in caso di click su link i cookie di profilazione sono di Youtube(soluzione un pò più rischiosa)
      Però finché il Garante non darà le ultime direttive tutto può essere relativo.

      Liked by 1 persona

      1. scusami se approfitto ancora. Per il follow ho inserito nella Privacy Police questa dicitura, che ho copiato da te 🙂 (quindi presumo vada bene) ….”””Inoltre ricordo che anche l’iscrizione via Email e` sicura ed affidabile in quanto i dati saranno trattati in piena conformità alla legge 196/2003 in quanto gli unici dati richiesti sono sintetizzati sotto.
        Sistema di commento gestito in modo diretto: Dati Personali: Cognome, Email e Nome
        Modulo di contatto diretto : Dati Personali: Cognome, Email e Nome”””

        Per i video di youtube penso che cancellerò tutto. Grazie ancora e buona domenica

        Mi piace

  3. Grazie, grazie grazie grazie … quante volte devo scriverlo? Finalmente voci competenti e serie, che informano invece di terrorizzare! Solo un ultimo favore: è possibile riutilizzare la tua Cookie Law in forma adattata alle esigenze del mio blog? Grazie ancora e buon lavoro!

    Liked by 1 persona

    1. Si Grazia puoi modificarla ed adattarla al tuo blog, inoltre ho saputo da altri blog che il centralino del Garante ha confermato ciò che ho detto in questi giorni. Il problema ricade su Automattic. Quindi per ora, salvo clamorosi colpi di scena siamo tranquillissimi

      Mi piace

  4. Ciao Angelo. Una domanda: per i link che inserisco nei vari post dedicati alle aziende, nella mia cookie policy ho specificato che si fa riferimento alla policy del sito stesso, poiché una volta cliccato sul link automaticamente sei fuori dalla mia area. È corretto?!
    Inoltre, avevo alcuni widget immagine con logo di prodotti che mi hanno omaggiato e url diretta al sito dell’azienda, ho modificato l’url impostandola sul mio post. Anche in questo caso se vale il principio che fa fede la policy del sito linkato, non ho motivo per rimuoverli. Corretto?
    Meglio: mi sono espressa in maniera corretta?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...