Aggiornamento 5.0 sulla Cookie Law: Il Garante ha confermato la mia teoria. Il caso WordPress.com e’ chiuso.

Dopo alcuni giorni d’attesa il Garante ha confermato la mia teoria:le responsabilità di wordpress.com ricadranno su Automattic.

Annunci

cook

In data 5 giugno 2015, il Garante ha rilasciato sul proprio portale nuovi chiarimenti che mettono fine alla vicenda Cookie Law, almeno per quanto riguarda la piattaforma WordPress.com

Leggendo l’ informativa(leggi qui)si evince che la responsabilità in merito ai cookie utilizzati sulla piattaforma ricade esclusivamente sulla società che gestisce Wordpress, ossia Automattic e non sui singoli utenti.

Tutto ciò l’ avevo anticipato il 14 maggio in un articolo(leggi qui)che aveva riscosso un enorme successo. Naturalmente ciò aveva scatenato le gelosie di alcuni utenti che per “vendetta”mi avevano accusato di superficialità e di divulgazione di informazioni non veritiere.

A distanza di un mesetto, il Garante ha confermato la mia teoria e questo implica che coloro che hanno divulgato informazioni terroristiche per generare visualizzazioni escono sconfitti da questa vicenda, mentre il sottoscritto ne esce a testa alta. I sassolini dalle scarpe si tolgono con le soddisfazioni. Tanti saluti ai miei denigratori.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

117 thoughts on “Aggiornamento 5.0 sulla Cookie Law: Il Garante ha confermato la mia teoria. Il caso WordPress.com e’ chiuso.”

  1. L’ha ribloggato su Appunti da Martee ha commentato:
    Ci sarebbero molti commenti da fare su questa storia, e sull’inadeguatezza di tante previsioni normative, che spesso finiscono con creare obblighi formali piuttosto che risolvere problemi.
    Comunque, qui un approccio e informazioni pratiche per chi ha dei blog sulla piattaforma wordpress.com.

    Liked by 1 persona

    1. Visto che il Garante ha confermato la mia tesi sta a wordpress inserirlo e poi sinceramente mi toglieva visualizzazioni su dispositivi mobili molti si lamentavano che non riuscivano a leggere i miei articoli perché il banner era sempre presente.

      Liked by 1 persona

    1. cmq resta un problema di consapevolezza: noi stiamo decidendo di restare su una piattaforma che sappiamo non in regola, anche se non sappiamo perchè non vuole mettersi a norma di legge. Si potrebbe configurare un eventuale rischio per noi di concorso di colpa?

      Liked by 1 persona

  2. Non era necessario entrare nel panico (io ho cercato di tutelarmi, perchè la legge colpisce sempre i più deboli) per una serie di ragioni.
    Primo fra tutte un blog a titolo “privato”, di tipo domestico, che non si avvale di pubblicità per far soldi, non ha necessità di garantire privacy a terze parti che visitano il blog, soprattutto perchè è l’editore stesso che dovrebbe tutelarsi da copy right e diritto d’autore. Non tutelare un semplice lettore.
    Secondo, perchè sarebbe bastato utilizzare semplici strumenti di diritto privato per giungere a ciò.

    Liked by 1 persona

    1. Purtroppo Automattic offre pubblicità contro il nostro volere e solo se paghiamo i banner pubblicitari vengono tolti. E’ una gestione stranissima che potrebbe portare ad un abbandono di questa piattaforma nel medio e lungo termine a favore di wordpress.org

      Liked by 1 persona

      1. Sono simili fra loro wordpress.org e wordpress.com???? In realtà tu da navigatore puoi tutelarti in modo parziale. Basta fare navigazione un incognito o gestire il browser disattivando i cookie. Mi sembra strano che in un mondo in cui quattro laureati in informatica riescono a scombussolare un sistema informatico statale e in cui tutti siamo più o meno capaci di gestire un sito senza il supporto di nessuno, non vogliamo tutelarci contro gli spam. Si che la responsabilità è del sito ma a sto punto anche nostra visto che abbiamo i mezzi ma non vogliamo farlo.

        Liked by 1 persona

      2. wordpress.org richiede piccole competenze informatiche in quanto il blog te lo costruisci te mediante l’ installazione di plugin. Quindi li puoi inserire tutto ciò che vuoi. Su wordpress.com non ci sono mezzi per contrastare la scelta. O accetti le loro condizioni o puoi tranquillamente scegliere un’ altra piattaforma ma ti posso assicurare che nessuna ha le stesse funzionalità di questa, nemmeno blogger che l’ ho provato per un po.

        Liked by 1 persona

  3. Tra l’altro non so se l’avete notato, ma il sito del Garante è pieno di tasti share, like, ovvero tutte quelle robe legate ai cookie di profilazione. Ma io non vedo nessun banner quando apro il sito che mi avverta! Vuoi vedere che la prima multa la dovrebbero fare a loro stessi?!

    Liked by 1 persona

  4. Di terrorismo ne han fatto, eccome. Leggevo notizie totalmente infondate secondo cui i blogger avrebbero rischiato chissà che multe!
    Meno male che si può tornare al caro vecchio blog senza banner fastidioso!

    Liked by 1 persona

      1. Ho tutte e due le situazioni:
        video del nostro canale youtube, e video di terzi sempre di youtube, con la finestra incorporata nel post. Al momento non carichiamo video direttamente in wordpress, soltanto immagini e pdf

        Liked by 1 persona

      2. In questo caso sei al sicuro, ma quando carichi un video devi star attento ai cookie che utilizza perchè se il tuo canale ha un’analisi approfondita degli utenti si tratta di cookie di profilazione e quindi devi darne comunicazione al Garante.

        Mi piace

      3. Grazie ancora per le risposte.
        Ho fatto qualche verifica sul canale Youtube, vorrei rendere anonimo Google Analytics che è attivo, ma non riesco a trovare le impostazioni adatte. Sul web esistono pacchetti codice javascript per chi ha accesso al codice sorgente, ma con Youtube siamo sulla stessa situazione di WordPress.
        Non ho trovato aiuti di sorta su questo aspetto, tu hai conoscenza in merito?
        Matteo

        PS Ho aggiunto alla ns pagina Cookie Policy un ringraziamento a te per il supporto fornito

        Liked by 1 persona

      4. Youtube e Google Analytics viaggiano a braccetto, a quanto sembra non esiste l’opzione di avere un canale sul tubo senza avere anche le statistiche.
        Non potendo accedere al codice sorgente, non è possibile renderlo in modalità anonima.
        Ho trovato però una scappatoia interessante.

        Quando voglio incorporare un video Youtube su un post WordPress, effettuo la seguente procedura:
        1. apro il video su Youtube (link originale)
        2. apro la scheda “codice da incorporare”
        3. metto la spunta sull’opzione “abilita modalità di privacy avanzata”
        Questo genera un codice del tipo “https://www.youtube-nocookie.com/embed…”
        4. copio il codice nel post

        Questa procedura permette di non istallare cookie verso l’utente alla sola apertura del post.
        I cookie si installeranno soltanto se l’utente decide di aprire il video su Youtube, con conseguente responsabilità da parte del gestore del servizio.

        Resta da capire, come utente di un canale Youtube, quanta responsabilità diretta ho dell’uso di Analytics, ma probabilmente qua entriamo nella stessa casistica di una pagina/gruppo Facebook, o profilo G+, ecc.

        Esiste comunque una alternativa, valida a prescindere:
        è possibile segnalare all’utente, nella informativa estesa, la possibilità di installare sul proprio browser una estensione per impedire l’utilizzo dei nostri dati da parte di Google Analytics.
        Questo il link da indicare: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

        Liked by 1 persona

      5. Come hai sottolineato giustamente su Youtube le responsabilità sono del social perchè sono cookie di profilazione di terze parti. Su wordpress la soluzione è ottimale ma giustamente deve essere indicata nella privacy policy del proprio blog.

        Mi piace

  5. Scusa la domanda, ma in quale parte del chiarimento del garante si afferma che “la responsabilità in merito ai cookie utilizzati sulla piattaforma ricade esclusivamente sulla società che gestisce WordPress, ossia Automattic e non sui singoli utenti”?
    E poi: perché tu il widget l’hai messo lo stesso? 😉

    Liked by 1 persona

  6. Benissimo, ottima notizia. Come al solito arrivo in ritardo, ma l’importante è arrivare.
    Complimenti e grazie di tutto!!!
    Ora io devo capire perché non mi arrivano più gli aggiornamenti dei blog, ho rifatto tutte le iscrizioni, ma niente da fare, le mail di notifica non mi arrivano. E che…. ufffaaaaa!!
    Salutoni, Pat

    Liked by 1 persona

      1. Non ne ho idea, ho provato anche a guardare se la mail è a posto, mi sembra tutto normale.
        Però mi arrivano solamente i commenti lasciati nel mio blog e basta, non vedo nemmeno se qualcuno risponde quando io commento negli altri blog!!
        Comunque se da dentro il blog guardo gli aggiornamenti me li fa vedere, la mail di avviso però era molto più comoda, così invece perdo molto più tempo e un pochetto mi scoccia, perché non diventa più divertente, ma quasi un lavoro…. 😉
        Grazia Angelo e Federico

        Liked by 1 persona

  7. Angelo posso prendere spunto dalla tua policy privacy per la mia? Ho fatto la prova di quali cookie installa il mio blog, cookie checker non va… in firefox ho cancellato i cookie, aperto il mio blog e visto cosa mi deposita. Posso postare uno screenshot del risultato per chiedere se è tutto ok?
    Grazie

    Liked by 1 persona

    1. Si ma il problema a prescindere da tutto resta quello dell’ impossibilità di bloccare preventivamente i cookie. Comunque in base alla tabella pubblicata ieri sul sito del garante dovrebbero essere cookie di profilazione di terze parti. Prova webcookies.org

      Liked by 1 persona

      1. Pure se fossero di profilazione non sono di tua proprietà ma di Automattic. Il Garante ha specificato che in questi casi deve essere la società a regolarizzare tutto fornendo i giusti strumenti(banner ed altro). Per quanto riguarda il passaggio a .org puoi tranquillamente farlo ma c’è una cosa da sapere. Li, si costruisce tutto da soli e quindi il responsabile sei te.

        Liked by 1 persona

      1. volevo semplicemente sapere se lo si deve installare, soprattutto chi usa un blog di wordpress gratuito, oppere basta il bannere e lìinformativa già messa…praticamente sopra, sotto a destra e sinistra, il banner fisso…insomma sembrano le barricate e le trincee di una guerra

        Liked by 1 persona

  8. caro Angelo, ho modificato il banner sul mio sito e volevo chiederti se secondo te, in attesa degli aggiornamenti del 3 luglio, risponde alla normativa.
    Di buono c’è che questa cookie law mi ha fatto conoscere il tuo blog!

    Liked by 1 persona

    1. Nessuna differenza con chi non ha acquistato il dominio visto che non si possono inserire plugin.
      Per regolarizzare il blog devi creare una pagina nel menu e dedicarla alla privacy police del tuo blog(come ho fatto io)e successivamente attivre il widget ufficiale di wordpress rilasciato un mesetto fa.

      Mi piace

      1. Grazie di cuore hai chiarito i miei dubbi, se non ti chiedo troppo puoi fare un salto nel mio blog per vedere se ora è tutto ok…ps ho preso tanto spunto dalla tua pagina per scrivere la mia….grazie ancora

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...