Messenger e Whatsapp sono sempre più simili. Il progetto di Mark è ben definito.

Con le recenti modifiche a Messanger,l’app è sempre più simile a Whatsapp. Ma allora qual è il progetto di Zuckerberg?

Annunci

Untitled design

Con le ultime novità in casa Messenger, questa applicazione diventa sempre più simile a Whatsapp e per questo è lecito chiedersi quali siano i motivi che hanno indotto Mark Zuckerberg a rendere similari, se non identiche, queste due app di messaggistica istantanea.

Tutto è iniziato a fine giugno, quando dagli Stati Uniti è balzata la notizia di una maggiore “indipendenza”di Messenger che finalmente si distacca, seppur parzialmente, da Facebook. Infatti fino ad un mesetto fa, chiunque avesse voluto utilizzare Messenger doveva essere iscritto a Facebook e collegare di conseguenza il proprio profilo all’ account dell’ applicazione, mentre ora, sul territorio americano,questo vincolo è stato soppresso in quanto, oltre alla vecchia procedura di iscrizione, è stata aggiunta un’ altra opzione che consente a chiunque di registrarsi con un numero di cellulare.

Questa modalità di registrazione è identica a quella prevista per Whatsapp con un’ unica differenza: Messenger è gratuito, Whatsapp no.

Anche se si trattasse di un esperimento per far accrescere il numero di account attivi, questa novità lascia perplessi in quanto le due app sono molto similari anche sotto il profilo dei numeri. Infatti Messenger attualmente conta circa 600 milioni di utenti attivi, mentre Whatsapp è costituito da 800 milioni di profili attivi.

Dunque questa idea, anche se fosse valida, sembrerebbe troppo banale per una mente geniale come quella di Mark che in realtà ha un progetto ben definito: fondere Whatsapp, Messenger e Facebook e creare un sistema digitale che rivoluzionerà il marketing di impresa.

La mia tesi è rafforzata da un’ altra novità ma questa volta in casa Whatsapp. Infatti i costi degli abbonamenti triennali e quinquennali saranno innalzati di qualche centesimo di euro e per la prima volta sarà più conveniente rinnovare l’ account annualmente e non più per lunghi periodi.

Per chi opera nel campo imprenditoriale questa scelta appare paradossale visto che la fidelizzazione passa per agevolazioni economiche di lungo periodo ma poiché la rivoluzione è vicina, Mark ha voluto dirottare volontariamente gli utenti a scegliere un abbonamento annuale e non più quello triennale o quinquennale.

Pertanto a breve potrebbe esserci una fusione tra Messenger e Whatsapp che genererebbe una “nuova” applicazione costituita da 1 miliardo e 400 milioni di utenti attivi, cifre impressionanti per chi vive di spazi pubblicitari.

Dico ciò perché ipotizzo un nuovo modo di fare pubblicità (a pagamento n.d.r.) su Facebook.

Immaginiamo che sarà obbligatorio rilasciare il proprio numero per poter accedere all’ account personale di Facebook, ipotizziamo che le imprese costruiscono campagne pubblicitarie personalizzate attraverso un’ analisi dei nostri dati e immaginiamo che le stesse pubblicità siano inviate direttamente sul nostro smartphone attraverso Messanger e Whatsapp e il più è fatto. Assisteremo ad una forma di marketing super personalizzata dove l’ unico canale di comunicazione è quello delle app.

Pura follia o possibile realtà?Ai posteri l’ ardua sentenza.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Autore dell' ebook: "Come gestire l'assistenza clienti con Whatsapp".

25 thoughts on “Messenger e Whatsapp sono sempre più simili. Il progetto di Mark è ben definito.”

  1. E chi non ha FB? Ho messanger collegato a skipe e a volte e’ un mezzo pasticcio. Whatsapp spero resti autonomo . BAH…chissà’ a quante cose saremo costretti ad adeguarci. I loro disegni sono stratosferici, noi micr:-) ounita. Ciao

    Liked by 1 persona

  2. Io posso solo dirti che, DETESTO SCRIVERE CON IL CELLULARE… E’ una cosa che odio con tutta me stessa.
    Infatti a volte non rispondo proprio ai messaggi fino a che non sono davanti a un pc. Per fortuna non ho apple, almeno posso usare WhatsappWeb e non mi tocca rispondere dal tel. Se invece posso usare solo il tel, piuttosto, rispondo solo a persone con cui sono in amicizia e registro il messaggio vocale. Il mio amore è il pc, lo smarphone mi è utile, ma non per scrivere, lo odio e sono lentissima.

    Liked by 1 persona

    1. Ora anche Apple si doterà di whatsappweb, forse hanno capito che la comunicazione via web e’ ancora più efficace di quella su smartphone. Comunque anche io preferisco il caro e vecchio pc soprattutto visto che molti smartphone si bloccano in continuazione.

      Liked by 1 persona

      1. Il mio viaggia bene, è anche nuovo, non discuto su quello, io mi rompo proprio a scrivere in touch, preferivo i vecchi tasti.
        Poi se porti le unghie lunghe come me non hai idea della rottura. I tastini erano una meraviglia, specialmente con le unghie lunghe!

        Liked by 1 persona

  3. la tecnologia può essere anche un male soprattutto quando è troppa e asfissiante, siamo bombardati di messaggi, pubblicità, promozioni, ecc. Che palle!!! Non ne posso più, a volte penso che si stava meglio negli anni ’80 : un gettone e via!!!! Per quanto riguarda facebook credo anche io che si sia snaturato, ormai è solo un contenitore (un diario digitale) in cui riversare di tutto. Ho aperto un profilo qualche anno fa ma ora non lo uso quasi mai, sto pensando seriamente di disattivarmi. Ti dirò che anche io odio scrivere con lo smartphone -e non porto le le unghie lunghe 😉 – preferisco assolutamente il pc. Per la messaggistica invece uso telegram e mi trovo benissimo, simile a whatsapp ma con meno problemi di privacy, veloce e del tutto gratuito. Ciao Angelo, sempre interessanti i tuoi articoli

    Liked by 1 persona

    1. Purtroppo si pensa che è sufficiente un messaggio pubblicitario per persuadere i clienti ad acquistare un determinato prodotto e/o servizio ma in realtà non è cosi. È necessario relazionarsi con le persone prima che queste diventino consumatori attivi solo cosi si possono raggiungere buoni risultati. Per quanto riguarda le app, ho scoperto Telegram da poco e mi piace. Però dovranno essere bravi a scalare posizioni con strategie promozionali ad hoc. Speriamo. Buon sabato amico mio.

      Mi piace

  4. Non ho mai capito per quale motivo whattsapp abbia avuto tutto questo successo, ci sono altre app che fanno lo stesso lavoro molto meglio, personalmente non l’ho mai usata, la trovo un baco di privacy spaventoso, oltre che un pugno nello stomaco visivamente.

    Quando Zuckerberg la comprò mi sembrò palese il progetto: imprre messenger ed eliminare quell’obrobrio. Questo bel post mi fa ben sperare, mi fa capire che forse sono ancora uno che ha naso e mi da un sacco di conferme su come leggere alcune mosse di mercato.

    L’unica cosa su cui mi permetto di dissentire è la somma aritmetica dei numeri di utenti attivi, non penso siano due insiemi molto distinti, io ho uno e non l’altro, altri ragionano all’opposto mio, ma parecchie persone (utenti) che conosco hanno entrambi. Quindi quanto può essere la fusione dei due insiemi? Non so se si arriva al miliardo, comunque numeri importanti.

    Liked by 1 persona

    1. Sul fatto dei numeri hai ragione, sicuramente ci saranno utenti che hanno un doppio profilo…ma come ben sai sui numeri si esagera sempre per vendersi meglio. A prescindere da tutto, whatsapp non ha nulla di eccezionale, io preferisco wechat che ha molte più funzioni, forse il suo successo sta nel fatto che si blocca raramente a differenza di altre app che hanno dato alcuni problemi.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...