Ecco perchè Whatsapp è diventato gratuito per tutti.

L’annuncio di Koum ha del clamoroso:Whatsapp sarà gratuito per tutti gli utenti. Ma perchè i gestori dell’app hanno detto addio all’abbonamento di 0.89€?

Advertisements

Ecco perchè Whatsapp è diventato gratuito per tutti

Whatsapp sarà gratis per tutti. La notizia è stata lanciata durante la conferenza DLD di Monaco da Jan Koum,fondatore dell’app di messaggistica istantanea.

Whatsapp fino ad oggi offriva i propri servizi gratuitamente per un anno e poi a soli 0,89 centesimi di euro per ogni anno successivo. I costi non erano eccessivi ma le difficoltà maggiori erano legate al pagamento visto che era necessaria una carta di credito per rinnovare l’abbonamento. Le difficoltà erano state parzialmente risolte con un addebito su carta sim(ne avevo già parlato lo scorso anno)ma anche questa semplificazione non era piaciuta agli utenti che invece di pagare il rinnovo migravano su altre piattaforme gratuite come Wechat,Line e Telegram.

Invece da ora in poi è sufficiente scaricare l’app dallo store per poter messaggiare,chiamare e inviare file in modo del tutto gratuito e soprattutto per sempre. Koum ha affermato che l’attuale modello di business non funziona più ed era necessario una rivoluzione strategica ma allora perché i gestori di Whatsapp hanno rinunciato agli 0,89 centesimi di euro?.

Come avevo preannunciato il 17 luglio 2015(in questo articolo)il piano di Zuckerberg è quello di fondere Messanger e Whatsapp e di sfruttare le potenzialità della nuova app per sviluppare campagne pubblicitarie super personalizzate mediante Facebook dove si accederà non più con l’email ma con il proprio numero di cellulare.

Dopo sei mesi posso dire di non essere stato un visionario ma di aver anticipato le future strategie di Zuckerberg.

Inoltre come avevo preannunciato in un altro articolo(leggi qui)Whatsapp è utilissimo per la customer service e ciò è stato ribadito anche da Koum che ha sottolineato anche l’importanza dell’applicazione per le transazioni economiche che possono avvenire mediante Google Wallet.

Dunque a breve Whatsapp potrebbe aggiungere nuove funzioni alle attuali già esistenti e vi anticipo che le aziende potrebbero usufruire di canali tematici come avviene su Wechat. Questo consentirebbe a Zuckerberg di monetizzare attraverso l’uso dei nostri dati e alle aziende di offrire prodotti e/o servizi in esclusiva con la possibilità di acquistarli e di pagarli direttamente dallo smartphone.

Naturalmente per far ciò è necessario collegare Whastapp a Facebook in modo tale da sfruttare le potenzialità degli strumenti di gestione di un account ufficiale come Business Manager. Ed ecco che entra in gioco Messanger. L’applicazione sarà l’anello di congiunzione in quanto sarà inglobata da Whastapp che si unirà finalmente a Facebook. In questo modo le aziende analizzeranno i nostri dati in modo più veloce e dettagliato e pianificheranno immediatamente una strategia promozionale.

Un nuovo modo di fare marketing un nuovo modo per incrementare i profitti. Ed è proprio per questo che Whatsapp è diventato gratuito per tutti.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

12 thoughts on “Ecco perchè Whatsapp è diventato gratuito per tutti.”

  1. Uso al 90% Telegram e al 10% WhatsApp perché ho alcuni contatti che lo usano. Non l’ho mai pagato, perché l’ho scaricato appena uscito e quindi era gratis a vita, ma non credo che sia un problema pagare 0,89€.

    Questo passo indietro credo che sia un vero fallimento per i micro-pagamenti e la fusione con Facebook mi fa rabbrividire, credo che sarà la volta buona per migrare al 100% verso Telegram.

    Liked by 2 people

    1. Infatti Mark è convinto che tutti resteranno a vita sulle proprie piattaforma ma in realtà ci sono app dieci volte superiori a Whatsapp. Una è Telegram,l’altra è Wechat che però paga alcuni defualt di sistema ma che è molto più sicura in termini di privacy.

      Liked by 1 persona

  2. Anche io ho scaricato Telegram, perchè avevo letto ottime recensioni in Internet. Tuttavia il problema maggiore è che dei miei contatti pochi lo usano realmente.
    Sono d’accordo con Mr. Tozzo, il tornare indietro su decisioni prese è sempre segno di “debolezza”: dall’altra però avere un colosso come Facebook alle spalle aiuta un bel po’…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...