Cosa non può mancare in un blog.

Gli elementi indispensabili per un blog.

Advertisements

Blog-min

Passo gran parte delle mie giornate a leggere articoli inerenti al marketing e alla comunicazione di impresa e per far ciò navigo da un blog all’altro per scovare quelle informazioni che potranno arricchire le mie conoscenze e/o illuminare le mie idee.

La maggior parte dei blog italiani sono gestiti in modo impeccabile dai loro relativi fondatori in quanto presentano un layout semplice e molto dinamico e widget o plugin che migliorano l’esperienza di navigazione degli utenti e le loro eventuali ricerche.

Ma purtroppo non tutte le ciambelle riescono col buco. Infatti alcuni blog hanno una struttura progettuale che limita le loro potenzialità o delle lacune strumentali che rendono difficoltosa la consultazione delle informazioni contenute in ogni singolo post.

Durante le mie ricerche,ho registrato su un foglio tutti quegli elementi mancanti che sono indispensabili per il buon funzionamento di un blog e ho pensato di evidenziarli in questo articolo.

1)Banner cookie law.

La notizia dell’abolizione della cookie law da parte del Garante della Privacy è l’ennesima bufala diffusa su Facebook. Infatti il banner e la relativa informativa sono e saranno ancora obbligatorie per ogni blog e/o sito internet. Anzi vi dirò di più. È notizia certa che il Garante abbia intensificato le normative in merito agli ecommerce con un nuovo regolamento che tutelerà i consumatori. Ma di questo ne parlerò a breve.

2)I tasti di condivisione.

I blog sono strutture indipendenti che possono vivere anche e solo di SEO. È sufficiente indicizzare il contenuto e la piattaforma per garantire un buon numero di visite(naturalmente dipende dall’argomento trattato). Ma con l’era dei social media,la condivisione degli articoli diventa un elemento chiave per il buon successo di un progetto incentrato sul mondo del blogging. Durante le mie ricerche,spesso ho letto post davvero interessanti che meritavano la condivisione ma stranamente alcuni blog erano privi dei pulsanti di condivisione(share button n.d.r.)o quest’ultimi non erano ben visibili.

In alcuni casi ho copiato la url del post e l’ho condivisa sui miei profili social mentre in altri casi per mancanza di tempo,ho rinunciato. Risultato?Quel blog ha perso un’opportunità.

3)Menu ordinato in base ad un criterio logico.

Mi è capitato di navigare in alcuni blog dove il menu era disordinato a tal punto da creare confusione in chi stava leggendo. L’ordine in base ad un criterio logico prevede la collocazione del tasto home all’inizio del menu e quello delle informazioni relative ai contatti alla fine. Tra questi due valori,si collocheranno la presentazione di se stessi,i servizi,gli eventuali progetti e l’informativa della cookie law.

4)Tag e categorie.

I tag sono parole chiave applicate a quell’articolo e che faciliteranno la ricerca delle informazioni,invece le categorie hanno la funzione di categorizzare gli argomenti in base ad un tema comune. Questi due elementi sono indispensabili,ma alcuni blog ne sono privi complicando le ricerche degli utenti soprattutto se fossero interessati ad un tema generale(ad esempio cookie law)

5)Collegamenti ipertestuali.

Quando si scrive un articolo spesso si fa riferimento a notizie provenienti da altri blog o da vecchi articoli ormai andati nel dimenticatoio. Per facilitare la lettura,è prassi inserire un link che rimandi alla fonte citata ma alcuni blogger evitano ciò per timore che il lettore possa distrarsi e/o abbandonare il blog. Questo è un altro errore visto che spesso i collegamenti servono ad arricchire i contenuti prodotti e a fornire ulteriori informazioni.

6)Widget e Plugin.

I widget e i plugin funzionano in modo diverso ma forniscono lo stesso risultato ovvero migliorano un blog. I primi possono essere utilizzati su qualsiasi piattaforma di blogging in quanto è sufficiente attivarli dal pannello di controllo,mentre i plugin funzionano solo con le piattaforme CMS poiché è necessario intervenire sul codice di programmazione.

Entrambi arricchiscono il blog di quegli strumenti indispensabili per il buon successo di un progetto “editoriale”. Tra i widget più importanti ci sono quelli di Facebook,Twitter e degli altri social che consentono di dare visibilità ai profili personali o professionali di un’attività. Invece il mondo dei plugin è molto più complesso in quanto ce ne sono talmente tanti che è quasi impossibile elencarli tutti. Bisognerà installarli in base agli obiettivi prefissati ma ad esempio SEO by Yoast e tanti altri non potranno certamente mancare.

Gli obiettivi condizioneranno anche la progettazione della propria piattaforma ma in ogni caso gli elementi che ho evidenziato devono essere presenti in ogni blog poiché sono le basi dell’attività di blogging.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

9 thoughts on “Cosa non può mancare in un blog.”

  1. Sul punto due sono perfettamente d’accordo: il 90% dei blog non ha tasti di condivisione. Tutt’al più Twitter e Facebook.
    Ora il mio blog non è niente di che ma ce ne sono tanti che avrebbero più visibilità se, come dici, fossero più accorti non solo i tasti di condivisone ma anche con tutte le opzioni di cui fai menzione.

    Saluti
    .marta

    Liked by 1 persona

    1. Purtroppo WordPresss.com non accetta codici html per la SEO o per qualsiasi altra funzione. Gli articoli sono indicizzati direttamente dalla piattaforma ma credo che ci siano comunque degli errori da parte di Automattic visto che l’indicizzazione spesso non corrisponde perfettamente.

      Liked by 1 persona

    1. Si sono utili in quanto il visitatore potrà condividere i tuoi contenuti sui propri profili personali. Ma logicamente la condivisione in questo caso non potrà essere valutata da te visto che non usi i social.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...