L’app marketing sostituirà l’email marketing.

Le app di messaggistica istantanea consentono di inviare file e messaggi personalizzati. Questa evoluzione potrà determinare la morte dell’email marketing.

Annunci

L'app marketing sostituirà l'email marketing

Le care e vecchie email sono sempre meno indispensabili sia per comunicare che per lavorare e ciò potrebbe decretarne il definitivo abbandono nel giro di qualche anno.

La posta elettronica è stata parzialmente sostituita dalle app di messaggistica istantanea che oltre a consentire di scambiare dati ed informazioni,offrono la possibilità di inviare file di varia natura.

Ad esempio Whatsapp consente di inviare documenti in formato pdf a tutti i contatti presenti in rubrica,mentre Telegram ha da poco aggiunto l’opportunità di collegare il proprio account personale a Dropbox,tool gratuito che consente di inoltrare e condividere file di enormi dimensioni.

Inoltre fino a qualche anno fa per registrarsi su qualsiasi sito internet era necessario rilasciare i propri dati con relativo indirizzo email,mentre oggi è sufficiente possedere un account Facebook,o eventualmente Twitter,per collegarsi a qualsiasi piattaforma ed usufruire dei servizi offerti.

Un bel risparmio di tempo e di spam visto che molti servizi mandano newsletter come se non ci fosse un domani.

Sono proprio le newsletter a tener ancora vivo l’interesse verso le email ma visto che solo l’1% dei millennians consulta la propria posta elettronica,è forse giunta l’ora di iniziare a intravedere nuove strategie“mobile”per generare interesse verso i propri contenuti e/o prodotti e servizi offerti.

Dunque l’email marketing continua ad essere un buono strumento per promuoversi e per gestire la customer service ma poiché il marketing in questi ultimi mesi si è evoluto cosi velocemente decretando il passaggio dal digital marketing all’app marketing,questa strategia inizia ad essere obsoleta per tutti quei brand che si rivolgono alle nuove generazioni.

Attraverso le app,i marchi più“innovativi”potranno creare eventi,offerte o lanciare contest ovvero offrire un’assistenza clienti rapida ed efficace tutto attraverso lo smartphone.

Le newsletter non avranno più un oggetto accattivante ma saranno costituite da breve presentazioni testuali con relativo file multimediale. In questo modo si eviteranno i classici problemi di spam,si avrà la certezza che il messaggio sarà correttamente visualizzato e si potranno costituire relazioni one-to-to one utili a generare un senso di appartenenza a una data community.

Essendo nella fase introduttiva dell’app marketing,le newsletter e le pubblicità via email continueranno ancora per un po’ ad invadere la nostra posta elettronica ma nel momento in cui la rivoluzione sarà in una fase di sviluppo,ovvero nella fase in cui la navigazione sarà concentrata prevalentemente mediante le app,questi due strumenti dell’email marketing andranno in pensione per far spazio a messaggi promozionali qualitativi e non quantitativi dove sarà sufficiente un minimo errore per decretare l’insuccesso di una campagna commerciale.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

7 thoughts on “L’app marketing sostituirà l’email marketing.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...