Sondaggi sponsorizzati sui social?Meglio quelli gratuiti.

I social network inoltrano i sondaggi in base a criteri geografici abbastanza discutibili che rendono l’analisi poco attendibile. Per ora meglio puntare sui sondaggi “fai da te”.

Advertisements

sondaggi sponsorizzati

I sondaggi sponsorizzati sui social network possono aiutare gli imprenditori e i marketer a svolgere correttamente il proprio lavoro ma quasi sempre i risultati ottenuti sono deludenti se non addirittura fallimentari.

Il fallimento dei sondaggi sponsorizzati risiede nell’incapacità dell’algoritmo di Facebook o di qualsiasi altra piattaforma di indirizzare il questionario al pubblico di riferimento per quella determinata attività.

Mi spiego meglio. La scorsa settimana sono stato ad Agropoli per un tour fotografico per il mio progetto #unangeloinviaggio. Appena giunto a casa,Google Maps(avevo già parlato dei promoted pin in questo articolo)mi invia un sondaggio inerente ad una struttura ricettiva con sede nella cittadina del Cilento. Naturalmente io non avevo soggiornato in quel albergo,ma l’algoritmo di Google mi aveva inoltrato il sondaggio semplicemente attraverso una targetizzazione geografica.

Alle tre domande ho risposto non lo so in quanto non sapevo nulla di quella struttura che aveva investito tempo e denaro in un sondaggio sponsorizzato. Risultato?Soldi spesi male e risultati falsati dalle mie risposte.

Dopo solo due giorni da quell’incredibile vicenda,mentre percorrevo le strade della mia cittadina,Facebook mi inoltra un sondaggio di un b&b del luogo.

In questo caso,conoscevo la struttura poiché è situata a pochi km dalla mia abitazione,ma non avendo mai usufruito dei suoi servizi non ero in grado di poter rispondere a quelle domande che mi erano state formulate dal social di Mark Zuckerberg. Anche in questo caso,il non lo so ha generato una perdita di denaro e ovviamente risultati falsati.

Quindi in entrambi i sondaggi,l’errore di fondo è legato alla targetizzazione geografica visto che sia l’algoritmo di Facebook che quello di Google hanno incluso nel sondaggio anche coloro che non hanno usufruito dei servizi offerti ma che hanno avuto la fortuna,o sfortuna,di transitare in quel determinato luogo.

Questo errore di targetizzazione pregiudica sia la validità del sondaggio sia la reale utilità del questionario in quanto questa metodologia d’analisi non fornisce dati significativi che possono migliorare l’attività di impresa. Per questo motivo consiglio di optare per i sondaggi manuali di Twitter e Google Plus che sono gratuiti e molto più attendibili di quelli sponsorizzati.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

5 thoughts on “Sondaggi sponsorizzati sui social?Meglio quelli gratuiti.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...