Lo storytelling deve essere: immediato,informale e soprattutto coinvolgente.

Quali sono le caratteristiche dello storytelling?

Annunci

raccontare è coinvolgere.-min

L’estate 2016 è stata ormai archiviata e anche quest’anno moltissimi utenti hanno preferito condividere le proprie vacanze sui social network e in particolare su quelle piattaforme dove è più semplice fare storytelling.

Lo storytelling sta diventando una realtà del marketing digitale in quanto aziende,liberi professionisti ed utenti amatoriali utilizzano i diversi strumenti digitali per narrare le proprie avventure.

C’è chi ha preferito le dirette video di Facebook per mostrare l’abbronzatura perfetta o descrivere l’evento IN di fine estate e chi ha optato per Instagram Stories per raccontare passo dopo passo le proprie giornate estive.

Poi ci sono loro, i Millennians che hanno preferito utilizzare Snapchat per fare storytelling e coloro che hanno deciso di raccontare la loro professione anche durante le vacanze, scrivendo post ed articoli su Linkedin Pulse infischiandosene del digital detox e di tutte quelle teorie sul riposo “forzato”.

Ma tutto ciò è avvenuto con la consapevolezza che lo storytelling è:immediato, informale e soprattutto coinvolgente.

Coinvolgere significa stimolare e stimolare significa condividere interessi comuni che possono essere: un viaggio,un prodotto o un servizio.

Non possiamo raggiungere i nostri obiettivi senza interagire con gli altri. Le interazioni sono una prerogativa dei social network e del marketing digitale in quanto senza di esse qualsiasi strategia di social media marketing verrebbe meno.

Lo storytelling è l’emblema di questo nuovo modo di comunicare poiché il periodo dei post promozionali è finito da tempo ed è stato sostituito da una comunicazione veritiera ed immediata.

Dunque niente contenuti pubblicitari ma solo contenuti autentici ed originali per far capire chi siamo,cosa facciamo e quali sono i nostri valori. Alcune aziende ci sono già riuscite,Red Bull su tutte,altre si stanno attrezzando ed altre ancora continueranno a vivere in un passato ormai superato.

Poi ci sono loro gli influencer e i fashion blogger che raccontano la loro vita come se gli utenti fossero amici da coccolare. Sono gli opinion leader del nuovo millennio. Sanno influenzare le scelte degli utenti e sanno recensire(dietro compenso)uno o più prodotti. Spesso il loro intervento è determinante ma a volte può risultare controproducente. Ma anche questo è storytelling:non sempre un racconto riscuote successo.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

8 thoughts on “Lo storytelling deve essere: immediato,informale e soprattutto coinvolgente.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...