Come scegliere le keyword di un sito internet.

Un sito internet,o blog aziendale,non può vivere solo di condivisioni sui social network ma deve essere alimentato anche con la Seo.

Advertisements

come-scegliere-le-keyword-di-un-sito-internet

La Seo è l’arma vincente di ogni blog o sito internet in quanto attraverso il posizionamento del proprio spazio web,sui più importanti motori di ricerca, è possibile generare traffico organico anche a distanza di mesi dalla pubblicazione di un post.

Per indicizzare e posizionare un contenuto in prima pagina non è affatto semplice in quanto oltre a saper scrivere bene è necessario saper scegliere ed usare le keyword più opportune.

Le keyword,conosciute anche con il termine parole chiave,sono stringhe di testo o in alternativa singole parole che vengono usate dallo scrittore per posizionare un articolo,o una pagina del menu,sui motori di ricerca.

Per scegliere ed utilizzare le parole chiave all’interno proprio sito internet bisogna seguire un processo più o meno complesso che può essere sintetizzato nei seguenti punti:

-Analisi digitale;

-Analisi linguistica;

-Elaborazione strategica;

-Applicazione tattica;

-Monitoraggio;

Analisi digitale.

L’analisi digitale è la fase più delicata per ogni blogger o web designer in quanto bisognerà analizzare l’attività,i competitors e la frequenza di utilizzo delle keyword da parte dei navigatori.

L’analisi della propria attività non richiede grande competenze digitali in quanto è sufficiente elaborare uno schema grafico dove saranno indicati:i prodotti o i servizi offerti,la località geografica dove l’azienda collocherà i prodotti e le informazioni più rilevanti della stessa attività.

Questo schema determinerà le nostre prime Keyword(keyword di base)che saranno utilizzate per la realizzazione del sito internet.

Ad esempio,stiamo realizzando un sito internet per la pizzeria sotto casa. La pizzeria è situata a Milano in Piazza x. Dunque le nostre prime parole chiave sono:pizzeria,Milano e Piazza x.

Queste prime keyword ci saranno utili anche nella seconda fase ovvero nell’analisi linguistica.

Invece l’analisi dei competitors è molto più complessa in quanto bisognerà individuare i competitors diretti ed indiretti e analizzare il loro eventuale sito internet.

L’analisi dovrà essere effettuata con tool specifici(come Seozoom ad esempio)in modo tale da individuare tutte le keyword dei concorrenti e compararle con quelle ottenute precedentemente. In questo modo possiamo individuare nuove parole chiave che possono essere rilevanti per il posizionamento del sito internet.

Riprendendo l’esempio di prima se i nostri competitors di Milano hanno posizionato il loro sito anche per la parola chiave “panuozzo”,allora panuozzo va inserito nel nostro elenco qualora noi offrissimo questo prodotto

La terza ed ultima analisi digitale deve includere la frequenza di utilizzo. In questo caso ci possiamo avvalere degli strumenti gratuiti di Google come Trends che ci indicherà la ricerca delle parole a livello globale o anche locale.

In questo caso possiamo vedere quante volte viene digitata la ricerca: pizzeria a Milano in Piazza x.

Se la frequenza è elevata abbiamo buone possibilità di intercettare nuovi clienti,altrimenti possiamo escludere questa stringa di testo e ricercare nuove keyword più pertinenti con le esigenze dei navigatori.

Fatta questa analisi abbiamo il nostro primo gruppo di parole chiave e dunque possiamo passare alla seconda fase ovvero quella dell’analisi linguistica.

Analisi linguistica.

Questa fase richiede una buona conoscenza della lingua utilizzata e per questo consiglio di utilizzare un buon vocabolario cartaceo o digitale.

Bisogna individuare tutti i sinonimi delle parole scelte ed applicarli nel nostro caso specifico.

I sinonimi generalmente si riferiscono ai prodotti o servizi offerti o in alternativa ai verbi che saranno associati alla nostra attività.

Per quanto riguarda la nostra pizzeria di Milano,possiamo utilizzare i seguenti verbi:pizzeria che cucina panromanzi,pizzeria che fa i panromanzi e cosi via.

Questa analisi ci indicherà le stringhe di testo alternativo da utilizzare all’interno del nostro sito internet o del nostro blog aziendale.

Elaborazione strategica.

Effettuate le nostre ricerche finalmente abbiamo due mappa contenenti tutte le keyword da utilizzare ed eventualmente da escludere dal nostro sito internet.

Quindi le informazioni dell’ analisi digitale dovranno essere collegate a quelle ottenute nell’analisi linguistica in modo tale da elaborare una mappa definitiva di tutte le parole chiave da applicare durante la fase di realizzazione del sito aziendale.

Riprendendo gli esempi di prima,in questa fase sceglieremo:

-Pizzeria a Milano in Piazza X

-Pizzeria che cucina panromanzi a Milano

-Pizzeria che fa panromanzi a Milano

e cosi via.

Queste frasi sono le keyword che indicizzeranno la nostra attività sui motori di ricerca.

Applicazione tattica.

Elaborata la nostra mappa definitiva,possiamo finalmente inserire le nostre parole chiave all’interno del sito internet.

L’inserimento può avvenire mediante testo,mediante ottimizzazione degli snippet di Google o attraverso l’inserimento delle keyword nei meta tag. Ma qualora non avessimo grandi competenze di Seo,possiamo farci aiutare sempre da un professionista o in alternativa da alcuni plugin come: Seo By Yoast o All Seo in one(ne parlo in questo articolo).

Monitoraggio.

Inserite le nostre keyword,dobbiamo aspettare che Google faccia la scansione del nostro sito (ci sarà d’aiuto la sitemap)in modo tale da essere indicizzato e successivamente posizionato sui motori di ricerca.

Per monitorare questo processo possiamo avvalerci di un altro strumento gratuito ovvero Google search console che ci fornirà tutti i dati sul processo di indicizzazione della nostra attività sui motori di ricerca.

Quest’ultima fase ci consentirà di individuare le keyword più forti e quelle meno forti. Quest’ultime dovranno essere riottimizzate affinché il sito si indicizzi anche per queste stringhe di testo in modo tale da intercettare nuovi potenziali clienti.

Autore: Angelo Cerrone

Vivo una vita reale ed una 3.0. Tutto ciò che passa per le mie mani viene digitalizzato. Sono un digital and social media strategist ma anche un blogger. Scrivo post velenosi ma veritieri.

2 thoughts on “Come scegliere le keyword di un sito internet.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...