Come ottimizzare il Personal branding.

Il Personal branding è un percorso in 5 step che inizia dal blog e si conclude con la reputazione,vero obiettivo di chi mette in atto questa strategia.

Ottimizzare il personal branding

Ho già discusso diverse volte di Personal branding ma mi sono sempre soffermato sugli aspetti più basilari di questa nuova disciplina del marketing d’impresa ma è giunto il momento di approfondire il percorso necessario per valorizzare le proprie capacità.

Per facilitare il lavoro,ho realizzato un’infografica che sarà utilissima per chi cura quotidianamente la propria immagine personale a livello professionale. Continue reading “Come ottimizzare il Personal branding.”

Il vero problema di Twitter?Le interazioni.

Un semplice esperimento ha confermato un dato oggettivo:su Twitter le interazioni sono minime e ciò rappresenta un ostacolo per il rilancio del social network.

Il vero problema di Twitter_Le interazioni

In occasione del suo dodicesimo compleanno,Facebook ha ideato la giornata mondiale dell’amicizia categorizzandola mediante l’hashtag #Friendsday.

L’evento,organizzato mediante la condivisione di un breve video,ha avuto un enorme successo a tal punto che l’hashtag è entrato anche nei trend di Twitter,un social completamente estraneo a questa iniziativa e che è in perenne concorrenza con la creatura di Mark Zuckerberg.

Io come al solito non ho accetto l’invito sia sulla versione desk sia su quella mobile in quanto l’amicizia non può essere festeggiata con un breve video realizzato dall’analisi dei nostri feedback. Per tali ragioni ho scritto un post:“Prima il #familyday,ora il #friendsday. Io opterei per il #birraday”per ironizzare sull’iniziativa di Facebook e per esprimere la mia passione verso la birra. Continue reading “Il vero problema di Twitter?Le interazioni.”

Qualcuno fermi Dorsey prima che sia troppo tardi.

Dopo la stellina,Twitter sta per dire “addio” anche al limite dei 140 caratteri. In pochi mesi il social ha perso la sua vera identità e nonostante non ci siano risultati positivi,Dorsey continua a “scopiazzare” le idee di Facebook.

twitter

Avevo già parlato di Dorsey(leggi qui)e della sua mania di “copiare” Facebook,ma il Ceo di Twitter si è superato. Infatti dopo aver introdotto i cuoricini(leggi qui)ha deciso di “accantonare” i 140 caratteri che rappresentano ad oggi l’unica e vera identità di questo social.

È da sottolineare però come i 140 caratteri non scompariranno da Twitter e resteranno ben visibili sulla timeline ma a breve i post potranno contenere fino a 10000 caratteri leggibili mediante un semplice clic. Dunque si tratta di una rivoluzione a metà ma che ha già determinato proteste e riflessioni sull’utilità di questo ennesimo cambiamento. Continue reading “Qualcuno fermi Dorsey prima che sia troppo tardi.”